Tirrenia: Unione piloti-marittimi, appello per il salvataggio

Tirrenia: Unione piloti-marittimi,appello per il salvataggio

 L’Unione piloti e l’Unione marittimi, “preoccupate per le conseguenze che si potranno avere in caso di mancato accordo per il salvataggio e soprattutto per il rilancio della compagnia Tirrenia-Cin Moby, auspicano che le istituzioni ed in particolare il Mise possano essere determinanti per assicurare alla portualità italiana il mantenimento di un fondamentale asset strategico per l’intero Paese”. Lo si legge in una nota in cui le due associazioni ricordano che la compagnia, “oltre a rappresentare un pezzo di storia marinara italiana costituisce, direttamente o per indotto, fonte di sviluppo, lavoro e benessere”. L’Unione piloti e l’Unione marittimi chiedono quindi, “in vista dei prossimi incontri ministeriali, alle istituzioni preposte di adoperarsi affinché si possa arrivare alla giusta conclusione della vicenda salvaguardando in special modo le tante famiglie che in un momento identificano in quella società il loro futuro”. La forte preoccupazione delle due organizzazioni è legata alla richiesta di fallimento per Compagnia Italiana di Navigazione fatta il 18 aprile dalla Procura di Milano. “L’unico spiraglio per evitare il fallimento è un nuovo concordato preventivo o accordo di ristrutturazione da raggiungere entro il 6 maggio prossimo, data in cui il Tribunale di Milano dovrà pronunciarsi: fallimento, concordato preventivo o amministrazione straordinaria. Se la soluzione finale sarà questa – conclude la nota – appare scontata l’apertura di una indagine per bancarotta”. (ANSA).

About torremare 671 Articles
Dare informazioni al mondo marittimo, una informazione che arriva dai maggiori siti web