TRASPORTI MARITTIMI, RIPRESA CROCIERE SOLO SULLA CARTA

L’ultimo decreto firmato dal premier Giuseppe Conte consente la ripartenza delle crociere organizzate da navi italiane. Il provvedimento durerà sino al 5 marzo ma non basta per far riprendere il largo alle navi di Msc e Costa per di più con l’incertezza della crisi del Governo.

Infatti le maglie dello spostamento tra regioni si sono strette ulteriormente e l’imbarco sulla nave da crociera non è considerato una deroga e adesso le compagnie si ritrovano in un limbo che potrebbe terminare solo con un altro decreto.

Serve infatti un nuovo provvedimento che consenta l’imbarco ai passeggeri delle altre regioni: oggi un milanese, ad esempio, non è chiaro se può a salire a bordo di una nave in banchina a Genova. C’è confusione anche sulle escursioni. Msc e Costa hanno programmato la ripartenza per la fine di gennaio e c’è ancora qualche giorno per correggere il tiro, ma le agenzie di viaggi hanno difficoltà a vendere le crociere in questa situazione di incertezza.

https://agc-greencom.it/2021/01/17/trasporti-marittimi-ripresa-crociere-solo-sulla-carta/

Le foto e gli articoli presenti su “Torre d’amare” sono stati in parte presi da internet, e quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione, indirizzo email [email protected], che provvederà prontamente alla rimozione