Moby Prince sarebbe la peggior ‘strage’ della storia repubblicana. Ma nessuno ne parla

Francesco Sanna

Creativo, comunicatore e project manager

La Repubblica Italiana basa la sua giustizia su leggi. E per la legge italiana devi stare nei patrii centri di rieducazione a tempo indeterminato, dette “case di reclusione”, se, ad esempio, commetti una strage. Spiegare alle persone viventi e/o transitanti in Italia cosa sia una strage è quindi importante. Perché se la fanno o la comandano, dovrebbero finire in un centro di rieducazione a tempo indeterminato. Questo almeno su carta.

La Repubblica Italiana ha descritto cosa sia una “strage” nel suo Codice Penale, articolo 422. Benché spesso le leggi siano scritte in leguleio, il cavilloso linguaggio giuridico, l’articolo 422 lo capisce pure un bambino: “Strage. Chiunque, al fine di uccidere, compie atti tali da porre in pericolo la pubblica incolumità è punito, se dal fatto deriva la morte di più persone, con l’ergastolo”.

Cosa significa “porre in pericolo la pubblica incolumità”? Mettere a rischio la nostra sicurezza come cittadini e cittadine. Tipo: siamo in una stazione dei treni a Bologna o, ad esempio, pigliamo un traghetto a Livorno diretto ad Olbia, o giochiamo a carte in casa di un’amica a Viareggio, e qualcuno mette in pericolo la nostra vita. E, aspetto……..clicca qui per l’articolo completo


Le foto e gli articoli presenti su “Torre d’amare” sono stati in parte presi da internet, e quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione, indirizzo email [email protected], che provvederà prontamente alla rimozione.  Per il tuo sostegno IBAN     IT18D36772223000EM000619446