Il piano di Moby non convince gli obbligazionisti che provano a rilanciare

Con l’avvicinarsi dell’ultima scadenza fissata per fine marzo, s’intensificano e si vivacizza il confronto fra il gruppo Moby e i creditori, in particolare la rappresentanza degli obbligazionisti. Secondo quanto riportato da Reorg Research, infatti, il consueto gruppo di bondholder (rinominato ‘ad hoc group’) avrebbe spedito ala balena blu una controproposta rispetto all’offerta recapitata loro e giudicata non soddisfacente. Fra gli aspetti che non convincono ci sarebbe l’impegno finanziario che Europa Investimenti metterebbe sul piatto per salvare Moby, giudicato troppo basso, così come i creditori considerano troppo elevate le aspettative sulle cifre che la vendita di asset potrebbe generare per loro. Le considerano non realistiche con l’andamento di mercato attuale e del prossimo futuro……clicca qui