Il piano di Moby e i “trasferimenti di denaro meritevoli di attenzione”

Da quando è emerso pubblicamente, il piano contenente la proposta di concordato preventivo in continuità per Moby predisposto dagli avvocati dello studio Gianni & Origoni e depositato al tribunale di Milano, continua a fare discutere creditori e stakeholder vari della ‘balena blu’.

Di particolare rilevanza è ad esempio il capitolo del piano intitolato “L’apporto da parte di Onorato Armatori Srl e gli altri impegni assunti per la migliore esecuzione del Piano” nel quale si legge che la società che controlla Moby, “in uno con il Dott. Achille Onorato e il Dott. Alessandro Onorato, al precipuo scopo di rafforzare la generazione dei flussi di cassa, si sono espressamente e irrevocabilmente impegnati a corrispondere in favore degli istituti di credito e degli obbligazionisti l’importo complessivo di Euro 2.000.000 a titolo di contributo esterno da parte di terzi”.

Con la medesima lettera d’impegno datata 29 marzo 2021 il socio di Moby si è altresì impegnato ad adottare i seguenti presidi di governance societaria: la nomina di un chief restructuring officer con l’obiettivo di monitorare e presidiare  l’esecuzione del piano industriale; la nomina di due consiglieri indipendenti all’interno del Consiglio d’Amministrazione; l’adozione di meccanismi di funzionamento del Consiglio d’amministrazione in linea con le best practice applicate dalle società quotate.

Oltre a ciò, “sempre a condizione della definitiva omologazione della procedura di concordato preventivo, il Dott. Vincenzo Onorato, nella sua qualità di presidente del Consiglio d’amministrazione di Moby, ….clicca qui per l’articolo completo

About torremare 456 Articles
Dare informazioni al mondo marittimo, una informazione che arriva dai maggiori siti web