Giamaica. Carenza di marittimi post-pandemia nel mondo. Avvertimento di MAJ, Maritime Authority of Jamaica (di A. Martinengo)

La crisi globale del cambio dell’equipaggio potrebbe portare a una carenza di marittimi se l’equipaggio esausto sceglie di lasciare l’industria marittima piuttosto che rischiare un altro lungo periodo intrappolato in mare, ha avvertito l’Autorità Marittima della Giamaica (MAJ).

Contrammiraglio (in pensione) Peter Brady, Direttore Generale del MAJ

Il Contrammiraglio (in pensione) Peter Brady, Direttore Generale del MAJ, ha avvertito del potenziale pericolo per l’industria marittima se c’è un esodo di massa di equipaggi dai loro lavori marittimi per assumere un impiego a terra che dà loro più tempo con le loro famiglie.

“Se i marittimi non sono disponibili a far funzionare le navi, quelle navi rimarranno semplicemente inattive. Il mondo ne ha bisogno adesso?”, Ha riflettuto in un comunicato. “Ciò avrà un impatto a lungo termine sulla qualità dell’equipaggio che si unisce al settore”.

Brady ha presieduto il Sottocomitato per gli Standard di Addestramento e Vigilanza (STW) dell’IMO – ora Sottocomitato per l’Elemento Umano, l’addestramento e la guardia (HTW) – per 10 anni, ed è attualmente il Principale Delegato Tecnico della Giamaica all’IMO……clicca qui