CONSIGLIO ALIS: OCCORRE UN GOVERNO FORTE PER IL PAESE, CHE RICONOSCA DA SUBITO IL RUOLO FONDAMENTALE SVOLTO DAL TRASPORTO E DALLA LOGISTICA

Guido Grimaldi: “Molte delle proposte di ALIS per il rilancio del settore sono state recepite nella Legge di Bilancio e nel PNRR e, con questo spirito proattivo, proseguiremo la nostra azione associativa nel 2021, forti anche delle nuove importanti adesioni”

Nonostante stiamo vivendo una fase politica e socio-economica molto difficile ed incerta, dovuta alla crisi di Governo e al protrarsi dell’emergenza sanitaria da Covid-19, ALIS sta programmando insieme a tutti gli associati una intensa attività per i prossimi dodici mesi, che auspichiamo possano generare opportunità di ripresa e di crescita per il Sistema Paese e per le aziende del nostro cluster“.

Il Presidente di ALIS Guido Grimaldi ha aperto i lavori del Consiglio direttivo, che ha registrato una grande presenza dei Soci collegati in modalità videoconferenza, analizzando l’attuale scenario di crisi governativa e, contestualmente, di quella sanitaria.

Il Consiglio di oggi ha rappresentato una importantissima occasione di confronto interno, dove sono intervenuti direttamente numerosi Soci consiglieri, la cui voce rappresenta la vera forza di ALIS, per proporre nuove istanze ed affrontare argomenti tecnici riferiti alla centralità del nostro settore rispetto alle dinamiche economiche del Paese e di tutta Europa, anche in questo momento di instabilità nel quale le nostre aziende associate, nonostante tutto, hanno compiuto enormi sforzi per mantenere quasi inalterati i livelli occupazionali, salvaguardando il capitale umano ricorrendo molto poco, addirittura in maniera marginale, alla Cassa integrazione. Tra i temi centrali della nostra discussione, così come della nostra attuale agenda associativa, – ha dichiarato il Presidente di ALIS – abbiamo posto particolare e costante attenzione alla campagna di vaccinazione: siamo infatti intervenuti mediaticamente in questi giorni al fine di chiedere al Governo di riconoscere il popolo del trasporto e della logistica tra le categorie prioritarie della somministrazione dei vaccini, ovviamente dopo i medici e gli operatori sanitari, ed il nostro appello è stato accolto da autorevoli rappresentanti governativi ed esponenti di tutte le forze politiche, a testimonianza del fatto che la nostra richiesta è trasversale, condivisibile e necessaria. Ci auguriamo che dalla condivisione delle idee si passi, quanto prima, agli atti pratici”.

“Sono inoltre di grande interesse per ALIS gli interventi previsti dal PNRR in materia di infrastrutture ed intermodalità per una logistica integrata, di digitalizzazione ed innovazione per una maggiore competitività del sistema produttivo, di transizione energetica per lo sviluppo della mobilità sostenibile, per la produzione di energia da fonti rinnovabili e, guardando al prossimo futuro, per la promozione della distribuzione e dell’utilizzo dell’idrogeno verde”.

“Proprio nel PNRR, così come nella Legge di Bilancio – ha aggiunto Guido Grimaldi – abbiamo riscontrato che molte delle proposte presentate da ALIS alle Istituzioni per il rilancio del trasporto e della logistica sono state recepite o sono comunque oggetto di necessarie riforme. Pensiamo ad esempio agli incentivi Marebonus e Ferrobonus, per i quali la Legge di Bilancio prevede ulteriori dotazioni finanziarie per il 2021, oltre a quelle già approvate con precedenti provvedimenti, e specifici nuovi stanziamenti fino al 2026: un segnale incoraggiante per chi, come ALIS, ha sempre evidenziato la necessità di considerare tali misure strutturali e non solo come singoli bonus, ma allo stesso tempo riteniamo opportuno destinare maggiori risorse per valorizzare concretamente il virtuoso atteggiamento degli operatori intermodali che hanno permesso di raggiungere dati significativi in termini di riduzione delle emissioni inquinanti, decongestionamento della rete stradale e conseguente minore incidentalità”.

Seguiamo con interesse gli esiti politici di questo momento, auspicando per il bene del nostro Paese la rapida formazione di un Governo forte, che riconosca da subito e appieno il ruolo fondamentale svolto dal trasporto e dalla logistica e che coinvolga maggiormente tutte quelle realtà associative che, come ALIS, in prima linea rappresentano gli imprenditori e gli operatori del settore. In attesa di riprendere la normalità e di tornare ad incontrarci e a confrontarci di persona, la nostra Associazione – ha concluso il Presidente Grimaldi – proseguirà nella sua azione di stimolo ed impulso per fornire alle Istituzioni suggerimenti e proposte concrete, grazie anche alla straordinaria crescita testimoniata dalle recenti adesioni odierne di grandi aziende nazionali ed europee, come CargoBeamer Group, Dissegna Logistics e UESE Italia, così come di prestigiosi enti di formazione, come l’Università degli Studi di Roma Tre, che rendono ALIS un progetto sempre più coinvolgente e di riferimento per tutto il cluster del trasporto e della logistica”.

About torremare 896 Articles
Dare informazioni al mondo marittimo, una informazione che arriva dai maggiori siti web