Posizione sindacato USCLAC-UNCDIM-SMACD in merito affondamento rimorchiatore Ilma

In merito all’incidente occorso in Adriatico al rimorchiatore “Franco P.” della società Ilma, nel corso del quale sono deceduti tre membri dell’equipaggio e due risultano ancora dispersi, mentre il solo comandante si è salvato, il sindacato USCLAC-UNCDIM-SMACD intende esprimere la massima solidarietà e vicinanza alle famiglie delle vittime.
È doloroso dover piangere ancora morti in mare, marittimi che con grande sacrificio e senso del dovere operano magari in condizioni di scarsa sicurezza, a bordo di mezzi spesso inadeguati.
In casi come questo, purtroppo, ai parenti delle vittime non viene riconosciuta alcuna indennità, lasciando interi nuclei familiari in condizioni di sofferenza psicologica e disagio anche economico che sono intollerabili.
Il sindacato è vicino al comandante, si mette a disposizione per dargli ogni tipo di supporto e sottolinea ancora una volta la necessità di intervenire con decisione a tutti i livelli per favorire l’adozione di sistemi di welfare che tutelino la gente di mare, fornendo ai marittimi forme di protezione e ristoro che possano lenire in qualche modo i gravissimi danni subiti in situazioni come quella appena accaduta.


IL PRESIDENTE
Com.te Claudio Tomei

Posizione sindacato USCLAC-UNCDIM-SMACD in merito affondamento rimorchiatore Ilma