Sicurezza sul lavoro, Serbassi (FAST-Confsal): “Rafforzare subito ruolo dei RLS”

“Il diritto dei lavoratori a controllare l’applicazione delle norme per la prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali è stata una conquista lunga e faticosa che ha portato tangibili benefici. Dal 1994, anno di nascita dei Responsabili dei Lavoratori per la Sicurezza, le denunce di infortunio si sono quasi dimezzate. Ma da molti anni la curva decrescente ha smesso di crescere e anzi negli ultimi mesi, almeno sul fronte degli incidenti mortali, ha addirittura iniziato a risalire. Per questo è necessario intervenire con urgenza. E la prima cosa da fare è proprio quella di rafforzare il ruolo dei RLS”. Così il Segretario Generale Fast-Confsal, Pietro Serbassi, ha aperto i lavori della terza tappa della campagna “Tra.IN-S 2021-2022, Trasportiamo in Sicurezza”, dedicata ai livelli di competenza tecnica e di rappresentanza dei RLS. Il convegno, moderato da Luigi Monfredi, del Tg1, ha visto la partecipazione, oltre allo stesso Serbassi, di Angelo Raffaele Margiotta, Segretario Generale Confsal, Giovanni Amendola, responsabile servizio legale Fast-Confsal, Susy Matrisciano, Presidente Commissione Lavoro Senato, Vincenzo Carbone, Componente Commissione Lavoro Senato, Romina Mura, Presidente Commissione Lavoro Camera, Cesare Damiano, Consigliere CDA INAIL, e Giovanni Luciano, Presidente CIV INAIL.

“Per riportare i RLS al centro della sicurezza sul lavoro e consentirgli di incidere maggiormente sulla definizione e la messa in atto delle misure volte a tutelare la salute dei lavoratori – ha proseguito Serbassi – è necessario, innanzitutto, intervenire sulla formazione tecnica, oggi troppo carente e inadeguata ad affrontare le problematiche sempre più complesse che lo sviluppo tecnologico e l’evoluzione del mondo produttivo ci pongono davanti”.

“In secondo luogo, occorre favorire la diffusione dei Modelli organizzativi di gestione, che permettono al Rappresentante dei lavoratori di essere coinvolto in maniera attiva non solo sulle decisioni in materia di sicurezza e salute ma anche sull’organizzazione del lavoro, che è un fattore strettamente collegato alla prevenzione. A questo proposito – ha concluso il segretario FAST-Confsal, bisogna anche auspicare una maggiore presenza dei RLS ai tavoli della contrattazione di secondo livello. Infine, per consentire ai RSL di adempiere con libertà ed efficacia a propri compiti, sarà necessario prevedere norme specifiche che li mettano al riparo da possibili ripercussioni disciplinari e/o discriminatorie”.

Roma, 07 ottobre 2021

TORRE D’AMARE IL SITO DEI MARITTIMI…………PER INSERIMENTI LOGHI SOCIETA’ COMUNICATI INVIARE EMAIL [email protected]….TELEFONO UFFICIO DAL LUNEDI AL VENERDI CELLULARE 3770803697…..SIAMO PRESENTI ANCHE COME WHATS APP 3496804446 SEMPRE ATTIVO…….SARETE RICHIAMATI NELLE PROSSIME 24 ORE DAL MESSAGGIO RICEVUTO……HAI DEI DUBBI SULLA DATA DELLA TUA PENSIONE?? QUALCHE NOTIZIA NON TI E’ CHIARA???? VAI SULLA VOCE PENSIONE, UN NOSTRO ESPERTO TI RISPONDE……
        

Le foto e gli articoli presenti su “Torre d’amare” sono stati in parte presi da internet, e quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione, indirizzo email [email protected], che provvederà prontamente alla rimozione. I nostri contatti. Tel Ufficio dalle 09.00 alle 17.00 +393770803697, Redazione [email protected], whats app 3496804446 sempre attivo.
About torremare 1887 Articles
Dare informazioni al mondo marittimo, una informazione che arriva dai maggiori siti web