Naufragio nel fiume Congo di una vecchia nave. Sono già sessante le vittime.

Un naufragio nel fiume Congo di una vecchia nave che trasportava oltre 700 passeggeri ha causato già 60 vittime. Secondo voci che giungono dalla tv al Jazeera da parte del ministro degli affari umanitari , come numero di vittime potrebbe essere molto più elevato dal momento che finora sono stati recuperati solo 300 sopravvissuti.

Le cause dell’incidente per adesso non sono ancora chiare ma potrebbe essere affondata a causa dell’eccessivo numero di persone a bordo e delle difficoltà della navigazione notturna.

Il fiume Congo, insieme ai due principali affluenti, il Kasai e l’Oubangui, costituisce una rete di vie fluviali lunga 25 mila chilometri che è per milioni di persone l’unica via percorribile per attraversare le fitte giungle di un Paese con una rete stradale carente e in pessime condizioni. . Le navi e le barche che solcano il Congo e i suoi affluenti sono spesso vecchie e sovraccariche, nonché prive di ogni minimo requisito di sicurezza, a partire dai giubbotti di salvataggio. La maggior parte degli incidenti avvengono di notte, quando i capitani delle imbarcazioni, che a volte non conoscono nemmeno il codice di navigazione, rischiano di avvicinarsi troppo alla riva, nella totale assenza di segnali e illuminazione.
About torremare 1544 Articles
Dare informazioni al mondo marittimo, una informazione che arriva dai maggiori siti web